Lo chef Filippo Cogliandro e i prodotti della sua terra L’olio ottobratico dell’Aspromonte per la “stroncatura”