Firenze, tra giornali, libri e dipinti mangiando bistecche